• Bioimpedenziometria Multifrequenza Segmentale

  • 4 pilastri della tecnologia

    La rivoluzione InBody è data dall’analisi della composizione corporea tramite 4 punti: Misurazione segmentale diretta; Sistema a 8 elettrodi tattili; Assenza di stime empiriche come sesso ed età e Sistema multifrequenza. InBody è una tecnologia rivoluzionaria validata da numerosi studi scientifici.

  • Opinion leader:Alberto Battezzati

    ‘’I percorsi diagnostici di valutazione dello stato di composizione corporea prevedono sempre un esame di impedenza bioelettrica, integrata da una Dexa total body.’’

In primo piano

Resta aggiornato con le ultime notizie, le interviste ed i focus sul mondo della nutrizione.

Zucca: l’ortaggio autunnale in assoluto!

La zucca, col suo bel color arancione e il suo sapore dolce e vellutato, è un ottimo ortaggio autunnale per la composizone corporea. Può essere consumata al naturale o aromatizzata, mangiata cruda o cotta in molteplici preparazioni culinarie. Inoltre, oltre ad essere molto buona, vanta molteplici proprietà benefiche per l’organismo grazie non solo al consumo della polpa, ma anche dei semi e dell’olio.

Miele: alleato per l’inverno ma non solo

Il miele è un alimento unico, utilissimo per l'inverno ma anche per la nostra composizione corporea. Non è, quindi, solo un gustoso complemento dolce: è anche un alimento complesso, in cui gli zuccheri (in prevalenza fruttosio e glucosio) sono accompagnati da elementi minoritari, ma non trascurabili per il mantenimento del benessere dell’organismo, a ogni età. Vediamone insieme i maggiori benefici

XXIII Congresso Nazionale Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica ADI

Si è tenuto dal 25 al 27 Ottobre a Bari il XXIII ADI e noi di InBody Italia non potevamo mancare. Numerosi sono stati i focus discussi: dalla nutrizione del futuro alle patologie metaboliche, dall’obesità alla malnutrizione, la nutrizione artificiale e molte altre. L'associazione ha, inoltre, organizzato un concorso per il Miglior Poster vinto da un utilizzatore di InBody, vediamo insieme il suo studio

Il fico: un super alimento!

Il ‘’Ficus carica’’, comunemente conosciuto semplicemente come Fico è una pianta originaria dei climi subtropicali che possiede diverse proprietà benefiche. I fichi freschi sono un frutto nutriente ed energetico, ricco di calcio, ferro e potassio, ma anche di zuccheri semplici. Vediamo insieme nel dettagli quali sono queste proprietà benefiche che lo rendono un super-alimento!

Dieta mediterranea: perchè merita di essere provata se vuoi cambiare la tua composizione corporea.

Ogni dieta è differente poichè ogni persona è differente e necessita di percorsi alimentari differenti. Nel 2018, un gruppo di esperti della salute ha sostenuto che seguire la dieta mediterranea è una delle migliori scelte in termini di valenza nutrizionale, controllo del peso e riduzione della probabilità di contrarre malattie legate allo stile di vita, come malattie cardiache, diabete e depressione. Vediamo insieme nel dettagli di cosa si compone.

Le 3 ragioni per cui le diete falliscono

Iniziare un percorso dietetico e di allenamento non è di certo semplice. Molte persone commettono errori nel seguire le diete e, senza un’adeguata educazione o guida, è probabile che interrompano il loro percorso dietetico e di allenamento a causa della frustrazione. Vediamo allora insieme quali sono le 3 ragioni più comuni per cui le diete vengono interrotte e come evitarle raggiungendo così il proprio obiettivo.

4 pilastri della tecnologia

La rivoluzione InBody è data dall’analisi della composizione corporea tramite 4 punti.

Misurazione segmentale diretta

InBody utilizza la Direct Segmental Multifrequency Bioimpedance Analysis (DSM-BIA) che consente di misurare separatamente e di ottenere i valori di impedenza per ciascuno dei 5 segmenti corporei (braccia, tronco e gambe). Nella rappresentazione geometrica del corpo, un modello a 5 cilindri appare più appropriato rispetto a quello utilizzato dalla BIA classica che vede il corpo come un unico cilindro.

Perché è importante?​
Consente di rilevare le differenze (massa magra, massa grassa, acqua corporea, edema index) tra un lato e l’altro del corpo e tra la parte superiore e inferiore, frequenti in chi ha avuto un trauma in un arto o in chi allena prevalentemente un lato del corpo.
Consente la misurazione del tronco che, nonostante incida poco sull’impedenza del corpo intero, rappresenta circa il 50% del nostro peso. Infatti le variazioni nella massa magra del tronco (muscolo, BCM) non sono adeguatamente descritte dalla BIA a tutto corpo.

Sistema a 8 elettrodi tattili

InBody utilizza un metodo unico nel posizionamento degli elettrodi, con una tecnologia brevettata: in tutto gli elettrodi sono 8, 2 su ogni mano e 2 su ogni piede. Il circuito di voltaggio incontra quello di corrente sempre nello stesso punto, cioè a livello del polso e della caviglia. In questi punti comincia e termina la misurazione del voltaggio.

Perché è importante?​
I circuiti della stessa lunghezza garantiscono elevata riproducibilità dei risultati e consentono una standardizzazione della misurazione nel tempo.

Assenza di stime empiriche come sesso ed età

Nella BIA convenzionale l’utilizzo del sesso e dell’età, all’interno delle equazioni predittive, determina una “correzione automatica” del parametro che si vuole misurare. InBody utilizza il sesso e l’età unicamente per stabilire gli intervalli di confidenza di ogni parametro permettendo così un monitoraggio più accurato delle variazioni nel tempo poiché non influenzata da queste variabili.

Perché è importante?
I dati estrapolati dalla macchina sono legati esclusivamente ai valori di impedenza misurati e non vengono corretti in funzione di sesso ed età.

Sistema multifrequenza

A differenza della BIA convenzionale che utilizza una corrente in monofrequenza, InBody utilizza la Simultaneous Multifrequency Impedance Measurement​ (SMF-BIA), cioè una diversa serie di correnti alternate (da 2 a 6) con diverse frequenze (da 1 a 1000 kHz) che passano simultaneamente rivelando l’impetenza. La BIA in monofrequenza, invece, non offre la possibilità di discriminare il compartimento intracellulare da quello extracellulare, offrendo perciò stime poco accurate dei fluidi corporei e della massa magra.

Perché è importante?
L’utilizzo di diverse frequenze consente di stimare in maniera accurata l’acqua corporea totale, e di distinguerla nelle sue componenti intra ed extracellulari. Consente inoltre maggiore accuratezza nel misurare gli altri parametri della composizione corporea e studi clinici hanno dimostrato la sua applicabilità in diversi ambiti patologici (anoressia nervosa, BPCO, obesità, dialisi…).

Punti di forza

Posizione eretta e velocità di esecuzione dell’esame

InBody è rivoluzionario anche perché consente una misurazione del soggetto in posizione eretta. L’esame dura dai 25 ai 60 secondi in funzione del modello garantendo efficienza e comfort al paziente.

Nessun impiego di materiale di consumo

A differenza della BIA tradizionale tutti i modelli InBody non prevedono l’utilizzo di elettrodi monouso garantendo l’annullamento di investimenti addizionali.

Referto completo e di immediata interpretazione

Il referto che elabora InBody è completo e di immediata e semplice interpretazione da parte del professionista utilizzatore e del soggetto misurato.

Software Lookin’ Body

Grazie al nuovissimo software tutti i dati relativi ai soggetti misurati sono archiviabili: dalla seconda misurazione il software consente di elaborare lo storico di tutti i parametri misurati con i relativi grafici. Il referto viene salvato come un semplice file pdf e può essere inviato via e-mail al cliente.

I primi studi sull’impedenza elettrica del corpo umano risalgono alla fine degli anni 50. Da allora la tecnologia bioimpedenziometrica ha fatto molti passi in avanti! La tecnologia InBody è nata per superare i limiti delle BIA tradizionale, come la misurazione su un unico emisoma corporeo, la ridotta accuratezza nel rilevamento dell’acqua intracellulare, la mancata acquisizione dell’impedenza del tronco e l’applicabilità dello strumento solo a gruppi specifici di popolazione.

ll Dr KiChul Cha fonda InBody a Seoul in Corea del Sud.

Inbody apre la sua prima filiale negli Stati Uniti, ottenendo l’approvazione dalla FDA e validando i risultati con numerosi studi scientifici.

Oggi InBody è presente a livello internazionale in oltre 70 paesi in tutti i continenti.

Cosa misura

  • Acqua corporea, proteine e minerali

  • Massa muscolare e massa grassa, divisa per segmento (il tronco, le due braccia e le due gambe)

  • % di grasso corporeo

  • Livello di grasso viscerale

  • Indice di ritenzione idrica e disidratazione

  • Rapporto vita-fianchi

  • Metabolismo basale

  • Dispendio energetico

  • Peso target

  • Assunzione calorica consigliata

90

UNIVERSITÀ PARTNER

1100

PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

25

ANNI DI RICERCA E 50 RICERCATORI

90000

IMPEDENZIOMETRI NEL MONDO

Opinion Leader:
Alberto Battezzati

I.C.A.N.S. – eccellenza nello studio della composizione corporea

Il Centro Internazionale per lo Studio della Composizione Corporea (ICANS) è nato nel 1998 come centro di ricerca dell’Università degli Studi di Milano, con lo scopo di valutare la composizione corporea e lo stato nutrizionale di persone sane e con patologie.

Iscritto al Registro Regione delle Strutture Accreditate della Lombardia dal 2004, svolge una costante attività assistenziale rivolta al territorio in ambito nutrizionale.

Il Centro si occupa di cura e ricerca nell’ambito della nutrizione umana e delle patologie a essa correlate con particolare attenzione allo studio della composizione corporea e al ruolo della dieta nella prevenzione delle principali malattie cronico-degenerative come diabete, obesità e malattie cardiovascolari.

Ricerca e pratica clinica sono connesse e si integrano nell’attività di insegnamento che l’ICANS svolge  per l’Università.

L’attività dell’ICANS si svolge attraverso tre unità operative integrate:

1 – Unità operativa poliambulatoriale

2 – Servizio di medicina di laboratorio

3 – Unità operativa di radiologia limitatamente alla valutazione DEXA

Per quanto concerne diagnostica e monitoraggio, coerentemente con la finalità del centro, vengono utilizzate e applicate le tecnologie all’avanguardia per la valutazione della composizione corporea e dello stato nutrizionale dei pazienti. In particolare sono presenti una densitometria ossea computerizzata (iDXA; General Electric, formerly Lunar Corp., Madison, WI) utilizzata per lo studio della composizione corporea segmentale e della densità minerale ossea  e diverse attrezzature BIA InBody (modelli InBody 720, S10, J10) per una prima valutazione e il successivo monitoraggio di pazienti adulti o in età pediatrica. E’ inoltre presente un Pletismografo ad aria (BOD POD) per lo studio della massa grassa

Al professor Alberto Battezzati – Direttore scientifico – e alla dottoressa Simona Bertoli – Responsabile del Poliambulatorio – abbiamo chiesto un commento sull’utilizzo di queste due metodiche, su come si integrano all’interno dei percorsi di ricerca e cura e su quali sono i vantaggi.

Prof. Battezzati: La valutazione della composizione corporea e diventata di primaria importanza non solo nello sportivo ma anche nella prevenzione del rischio cardio metabolico nella popolazione generale. Nella pratica nutrizionale quotidiana non ci si può più limitare alla misurazione di peso ed altezza, bisogna anche misurare la quantità e la distribuzione di massa grassa e tessuto adiposo, e possibilmente del tessuto muscolare.  Pletismografia ad aria, DEXA e Bioimpedenziometria costituiscono metodiche d’avanguardia a tale scopo: La scelta della metodica da impiegare in un dato contesto dipende da svariati fattori: uno di questi è il livello di accuratezza necessaria, un altro è la convenienza d’uso ed il costo dell’esame. Per impieghi scientifici e di alto livello, pletismografia ad aria e DEXA Forniscono risposte sicuramente adeguate. Nella pratica quotidiana e per misurazioni ripetute ravvicinate nel tempo la bioimpedenziometria è una soluzione particolarmente conveniente.

Dott.ssa Bertoli: lo studio della composizione  corporea è inoltre di grande rilevanza ed utilità clinica nella valutazione dello stato nutrizionale di soggetti affetti da patologie rare per i quali le comune equazioni predittive di stima della massa grassa e della massa magra, costruite sulla popolazione generale,  generano errori di sotto o sovrastima che portano a diagnosi errate e conseguentemente a trattamenti dietoterapici non adeguati

L’impegno dell’ICANS è dedicato alla Diagnostica Nutrizionale e al trattamento Dietetico nelle numerose aree del sovrappeso, dell’obesità, della sindrome metabolica, così come nelle alterazioni del metabolismo glucidico, di quello lipidico e dell’ipertensione; come pure nei disturbi del comportamento alimentare.

L’attività sanitaria è rivolta alle diagnostica della composizione corporea, del dispendio energetico, del comportamento alimentare e alla cura degli stati di malnutrizione per eccesso e per difetto e delle relative complicanze metaboliche.
I percorsi diagnostici di valutazione dello stato di composizione corporea prevedono sempre – tanto negli adulti che nei bambini – un esame di impedenza bioelettrica, integrata – quando necessaria – da una Dexa total body.  L’accuratezza e precisione dei risultati, sia sul corpo intero che a livello segmentale, la praticità di esecuzione in piedi e la non invasività della BIA,  la bassa dose radiogena e la qualità di immagine della Dexa rendono le due metodiche un imprescindibile strumento di lavoro  nella pratica quotidiana del centro.

Testimonianze

Dott.ssa Anna Silvia Casolari

InBody 770
BIOLOGO NUTRIZIONISTA

InBody 770: come su un’astronave, verso l’universo del benessere
(Serena 6 anni)
Arrivo da un’esperienza decennale nel campo della nutrizione durante la quale mi sono avvalsa di una Bia 201 di tipo tradizionale. Nel luglio 2017 per il nostro nuovo studio Nutribaby, dedicato e specializzato a educare bambini, adolescenti, giovani e famiglie a una sana alimentazione, ho optato per un analizzatore di massa corporea di ultima generazione: innovativo, professionale, preciso, semplice nell’esecuzione e facile da far comprendere, uno strumento che non analizzasse solo la quantità di massa e acqua corporea ma che fornisse informazioni sulla qualità e la distribuzione nei diversi distretti corporei. Ecco allora la scelta di InBody 770, uno strumento che fornisce le curve di crescita sempre aggiornate, informa sulla quantità, la qualità, e la distribuzione di massa grassa, massa magra e acqua nei diversi distretti corporei. InBody 770 aiuta a far comprendere al paziente che mettersi a dieta non vuol dire togliere al corpo ma spingerlo verso un cambiamento e miglioramento per raggiungere il benessere.

Dottor Donato Lapenna

InBody 770
MEDICO CHIRURGO NUTRIZIONISTA

Ho iniziato ad utilizzare InBody 10 anni fa, percependo sin da subito il valore di questa tecnologia! Nella mia pratica clinica lo utilizzo ad ogni controllo: nei pazienti ad elevato rischio cardiovascolare trovo molto utile l’analisi del grasso viscerale, che InBody ha validato sulla TAC. Nel follow up medico-nutrizionale degli atleti, l’analisi della massa magra segmentale mi permette di valutare le possibili asimmetrie presenti fra gli arti, come nel caso dei tennisti e di indirizzare il percorso nutrizionale in relazione agli allenamenti.
Questo macchinario è davvero avveniristico rispetto a quelli tradizionali e offre valutazioni utilissime, fondamentali sia per lo screening preventivo (es. contenuto di minerali ossei), che per la correzione della malnutrizione e l’ottimizzazione della performance atletica.

Il referto

Un caso clinico

ANAMNESI
Uomo di 66 anni, ipertensione (2000), DM2 (2006).
Terapia: Metformina 500 mg ai 3 pasti, Lasix 25 mg al bisogno.

OBIETTIVI
Evitare un aumento del peso.
Ridurre la massa grassa addominale.
Mantenere la massa muscolare scheletrica.
Monitorare le variazioni dei liquidi corporei.

VALUTAZIONE DEL PESO E DELLA MASSA GRASSA

Lieve sovrappeso, percentuale di grasso corporeo lievemente superiore alla norma.

ANALISI DEL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Alla massa grassa segmentale si nota un accumulo di grasso nella zona tronco, ma livello di grasso viscerale e rapporto cintura fianchi nella norma.

STATO NUTRIZIONALE

Acqua intracellulare, massa muscolare scheletrica, massa cellulare corporea e angolo di fase nella norma.

SIMMETRIA CORPOREA

All’analisi della massa magra segmentale si evidenzia un’asimmetria tra gamba destra e gamba sinistra.

ANALISI DEI LIQUIDI CORPOREI

Acqua corporea totale e acqua extracellulare superiori al range di riferimento. Rapporto AEC (edema index) superiore alla norma, soprattutto nel tronco e nelle gambe.

Dove provare InBody

Dove puoi vedere InBody in azione e come puoi richiedere una dimostrazione

  • NEI PRINCIPALI CONGRESSI DI SETTORE:

    • ESNS (European Sport Nutrition Society) – Roma, 16-17 Novembre
  • NEL NOSTRO SHOWROOM DI MILANO

  • RICHIEDENDO UNA DEMO: